Images tagged "template"

Home

Progetti

Chi siamo

Contatti

Load More Loading loading...

BENVENUTI

Studioata likes winter…

... il menù è in alto a destra ...

 

ULTIME NOTIZIE

BigSEE Architecture Award 2021

BigSEE Architecture Award 2021

  BigSEE Architecture Award 2021 Siamo orgogliosi di essere tra i vincitori del BigSEE Architecture Award 2021 con il progetto “Una finestra sulle Langhe”. > Guarda il progetto Maggiori informazioni sul premio  sono disponibili sul sito: bigsee.eu
Premio In/Architettura 2020 – Piemonte

Premio In/Architettura 2020 – Piemonte

  Una finestra sulle Langhe – Menzione al Premio In/Architettura 2020 (Piemonte) Siamo molto orgogliosi di annunciare che durante la Cerimonia di Premiazione del Premio In/Architettura 2020 sezione Piemonte, tenutasi nella splendida cornice della Nuvola Lavazza, il progetto di Studioata “Una finestra sulle Langhe” ha ricevuto una Menzione per la categoria “Intervento di nuova costruzione”. Committente: Govert..
Concorso Internazionale di progettazione – Nuova telecabina “Pila-Cuis”

Concorso Internazionale di progettazione – Nuova telecabina “Pila-Cuis”

  Menzione al Concorso Internazionale di progettazione – Nuova telecabina “Pila-Cuis” La nostra proposta di progetto è stata menzionata al Concorso Internazionale di progettazione – Nuova telecabina “Pila-Cuis”. La progettazione di un segno architettonico caratterizzante, semplice e immediato che richiama e interpreta nella forma e nei materiali il paesaggio alpino. I volumi delle due stazioni..

studioata

"Studioata intende l’architettura non solo come disciplina del costruire ma come scienza che indaga ciò che ci circonda. Non solo struttura e proporzione ma anche comunicazione, immagine, interpretazione...(?)"

Studioata viene fondato nel 2000 e sin dall’inizio lo studio è attivo nel partecipare a concorsi di progettazione ottenendo premi e segnalazioni. All’attività professionale si affiancano le iniziative culturali quali allestimento di mostre, realizzazione di video e conferenze, partecipazione a concorsi e convegni.

Per Studioata lavorare è professionalità, curiosità, passione e divertimento.
Studioata è stato recentemente segnalato da diverse fonti critiche come uno degli studi più promettenti nel panorama dei professionisti italiani.

contatti

facciamo qualcosa di grande insieme

Premi

Pubblicazioni

2020

“Residenza storica rivisitata”, Abitare, n.592, 5 Marzo 2020 (it)

2018

Luigi Prestinenza Puglisi, “Nuovi architetti italiani Studioata”, IoArch, n°78, novembre 2018 (it)

“Appartment Cernaia in Turin”, AIT, Marzo 2018 (de)

Villa privata, Continuità in laterizio, THE PLAN, n.104, Marzo 2018 (it)

“La casa tra gli alberi”, Yearbook, Gennaio 2018 (it)

2017

Claudia Saracco, Suite privata, Home!, 28 Novembre 2017 (it) 

Arte, design e tecnologia smart. Il bello di entrare nelle case altrui, Le Stampa, 10 Giugno 2017 (it) 

Giulia Zonca, I torinesi aprono le porte e trovano la coda sotto casa, Le Stampa, 10 Giugno 2017 (it) 

Silvia Francia, Ma quante belle casa aprono le loro porte, Torinosette – Le Stampa, 9 Giugno 2017 (it) 

M&M Arredamenti, tutta la bellezza del legno, Torino magazine, n.2, 2017 (it) 

Paola Pierotti, Le case più belle di Torino aprono al pubblico, Il Sole 24 Ore, 9 Giugno 2017 (it) 

Ilaria Dotta, Case aperte, Le Stampa, 31 Maggio 2017 (it) 

Open House, prima volta a Torino, Il Giornale dell’Architettura, 31 Maggio 2017 (it) 

Erica Di Blasi, Un weekend alla scoperta delle residenze a cinque stelle, Le Repubblica, 3 Maggio 2017 (it) 

Carlotta Rocci, Nasce in Piemonte la casa-albero sostenibile per l’Etiopia, Le Repubblica, 12 Aprile 2017 (it) 

Elena Rembado, Architetti: cosa pice gal italiani, Progetto Cucina, n.4, Aprile 2017 (it) 

2016

Massimiliano Modena, Un paesaggio che si fa architettura, la casa tra gli ulivi , “Il Progetto”, dicembre 2016 pp. 140-145 

Studioata, Città in trasformazione, Architettura a Città. Argomenti di Architettura, Di Baio editore, Milano 2016, pp. 166 -167

Studioata, Architettura sociale – Social architecture, XXVI Seminario internazionale e Premio di Architettura e Cultura urbana, Camerino 31 luglio – 4 agosto 2016, Di Baio editore, Milano 2016, pp. 46- 47

Luigi Prestinenza Puglisi, Tra gli ulivi della Liguria il rustico di design firmato Studioata, Edilizia e Territorio quotidiano del Sole 24 ore, 20 Giugno 2016

Irene Guzman, Rifugio in pietra con vista mare, Abitare, 19 Aprile 2016

Antonio Allocati, “Il bagno è ora di osare. Intervista a Gian Luca Forestiero”, AB abitare il bagno n° 4, Aprile 2016 (it)

Montalbetti Anna, “Il retail che piace agli architetti”, Progetto Cucina n° 1/2, gennaio-febbraio 2016 (it)

Peihua Yu, “Tiny House Design”, MyHome (Taiwan), febbraio 2016 (tw)

 

2015

Guadagnini Serena, “Abitare oggi, Spazi ritrovati” , Pièra n°2, 2015 (it)

Minello Beppe, “Una passerella a semicerchio per la Mirafiori del futuro”, La Stampa, 4 luglio 2015

Studioata, Città in trasformazione – Changing cities, XXV Seminario internazionale e Premio di Architettura e Cultura urbana, Camerino 29 luglio – 2 agosto 2015, Di Baio editore, Milano 2015, pp. 74-75

“Microrecupero urbano”, AR architetti Roma, n°112, maggio 2015 (it)

Brook Charlotte, “Working the Room”, Elle Decoration, marzo 2015 (uk)

Magyar Reka, Paris Emmanuelle, “Astuces en stock”, Marie Claire Maison n°475, febbraio-marzo 2015 (fr)

 

2014

Zamora Mola Francesc, 150 best mini interior ideasHarper Design 2014, NY

Studioata, La casa tra gli alberi, Celid, giugno 2014, Torino

Wlhelmer Sonja, “Steiles Design”, DC Homes n°2, inverno 2014/2015

Gutièrrez Couto Manuel, Small and Chic Interiors, Booq 2014, Barcelona (es)

 

2013

Pianzola Paola, Poletto Sara, “Ufficio in casa”, 100 idee per ristrutturare, n°17, gennaio-febbraio 2013 (it)

Rosso Alberto, Architetture industriali e nuove destinazioni, Celid, maggio 2013, Torino

“Ingresso segreto”, Casa Oggi, n°1, 2013 (it)

“Tre livelli rivolti verso il mare”, Il camino n°3 (it)

Bella fuori: nuovi centri in città, Editrice Compositori, Bologna 2013

Fiorente Sara, “Architetti in cerca di partner”, Progetto cucina, n°1-2, gennaio-febbraio 2013 (it)

Utilization. Creative Home Space Design, SendPoints, China 2013

Fossati Maddalena, “Felici come una Pasqua”, Vanity Fair n°13, 3 aprile 2013 (it)

 

2012

Small Interiors

Cortesi Marco, “Nel bagno?  Serve una rivoluzione”, AB Abitare il bagno, n°11, novembre 2012 (it)

Edilizia Piacentina

“Pequeño Espacios”, Arquitectura y Diseño, n°134, 2012 (es)

Maspoli Rossella, Saccomandi Monica, Arte, architettura, paesaggio, Alinea

Oddo Francesca, “Loft con vista mare”, Bravacasa, n°12, dicembre 2012 (it)

Pagliero Walter, “Un cubo dentro la mansarda”, Casa Green, n°155, 2012 (it)

A cura di Bucci Annabella e Marsaglia Valeria, “Progetti di giovani architetti italiani”, LineaGiArch, Utet (it)

“Sospeso, in una antica baita settecentesca”, Il camino, n°129, 2012(it)

“Vigone paese delle panchine”, La pancalera, anno VII, n°10, novembre 2012(it)

Salon Interior, n°9, 2012(it)

“Riluci”, Ortofabbrica. Guaraldi

“Sopraelevazione a Volvera, Torino”, Newsletter del faccia a vista, n°40, maggio 2012 (it)

 

2011

“Km011. Arti a Torino 1995-2011”, Giornale dell’Architettura n°92, marzo 2011 (it)

Giudice E., Rosso Alberto a cura di, “Struttura e significato”, Paradossi dell’Architettura, Celid, Torino 2011 (it)

“Asilo nido per la Regione Lazio di Roma”, Area 117, luglio-agosto 2011(it)

Banhoff Ray, “Torino riparte da qui”, RIDERS Italian magazine, 1 aprile 2011(it)

Beatrice Laura a cura di, “Km 011. Arti a Torino 1995-2011, Umberto Allemandi & C spa, Torino 2011 (it)

Capperucci Claudia, “Il bagno, anticonformista”, Ville&Casali n°1, gennaio 2011 (it)

“Level 4 Architecture”, Forma (it)

 

2010

Frontera Massimo, Peirotti Paola, Salerno Mauro, “La generazione Erasmus alla prova del mercato”, Progetti e Concorsi di Edilizia e Territorio, supplemento de “Il Sole 24 Ore”, 12-17 aprile 2010 (it)

Luigi Prestinenza Puglisi, “Sviluppo nonostante crisi e scandali”, Progetti e Concorsi di Edilizia e Territorio, supplemento de “Il Sole 24 Ore”, 12-17 aprile 2010 (it)

Tundo Antonella, “35 mq + il mare”, D la Repubblica n°696, 29 maggio 2010 (it)

LED, “Catalogo del Festival Internazionale della Luce di Milano, II Edizione, 2010 (it)

“Il gruppo Peila e Nissan presentano la Juke: la compatta per tutti”, Motori News, ottobre 2010 (it)

Luigi Prestinenza Puglisi, “Sagra di San Michele  – Sant’Ambrogio di Torino”, italiArchitetture 3, UTET, Torino 2010 (it)

Colombo Laura, “Milano si illumina di idee per la seconda edizione di LED”, Luce Organo Ufficiale Associazione Italiana AIDI n°4,  2010 (it)

Marmo Antonia, “7 parole per studioata”, Livingroome interior design magazine n°25, settembre-ottobre 2010 (it)

Tundo  Antonella, “Inondata di luce”, DentroCasa n°132, novembre 2010 (it)

 

2009

“Restauro dei Ruderi del Castello Abbaziale di Sant’Ambrogio”, TAO Qualità in Architettura, n°2, luglio 2009

Morris Rachele, “Separare senza dividere”, CasaTrend Magazine, anno 3, n°26, ottobre 2009

Ligabò Franco, “Spazio mutante”, Show Room – Speciale architetti, n°35, ottobre 2009

Prestinenza Puglisi Luigi, “Sottile accostamento a Ivrea”, italiArchitetture vol.1, Utet, Torino 2009

Irace Fulvio, “Restauro dei ruderi del Castello Abbaziale di Sant’Ambrogio”, 2009 medaglia d’oro all’architettura italiana, catalogo del Premio e della Mostra, Milano, luglio 2009

“Programma casa. 1° biennio edilizia sovvenzionata. Comune di Asti nuova edificazione area “ex dogana”, Il Piemonte trova casa, 2009

 

2008

“Diogene by studioata”, Domus n°920, dicembre 2008

CAD’08 CasaDecor Torino, Catalogo della mostra temporanea di architettura d’interni, Torino, settembre 2008

A.A.V.V., “Practical ideas for Small Spaces”, Loft pubblication, Barcellona, Spagna 2008

“Vocation Flexible”, Il Giornale dell’Architettura n°7, Umberto Allemandi&Co., Torino ottobre 2008

“Rizoma overground/underground”, Catalogo della Biennale giovani architetti italiani, Maschietto Editore, Pisa 2008

“Studioata ostello per la gioventù a Sant’Ambrogio”, d’Architettura n°37, dicembre 2008

Daniela Garbillo, “Stile montano contemporaneo”, Quicasa, anno X, n°21

Ferrando Davide Tommaso, “011+studioata”, 011+ architetture made in Torino, Electa, Milano 2008

Santos Quartino Daniela, “Cube”, 200 outstanding apartment ideas, Firefly Books, United States, 2008

 

2007

Prestinenza Puglisi Luigi, “Italy a new Architectural Landscape, The Young Generation”, Architectural Design, maggio/giugno 2007 (en)

“Tre colores”, Casas Rehabilitadas, A&D, Barcellona, 2007 (es)

Pellegrini Giulia, “WOZ 04 laboratorio sperimentale di design”, AND n°9, maggio-agosto 2007 (it)

Ligabò Franco, “Il nido sul tetto”, Show Room n°3, marzo 2007 (it)

Ligabò Franco, “C’è una porta nel pavimento”, Show Room n°2, febbraio 2007 (it)

Zamora Francesco, “Cubo”, Remodeling City Apartments, 2007 (es)

“Casa en Liguria”, Diseno Interior n° 180, luglio 2007 (es)

“Gli studi di design in Piemonte”, supplemento de Il giornale dell’architettura, 2007 (it)

Croci Valentina, “La capitale in fermento”, Ottagono n°204, ottobre 2007 (it)

 

2006

“Tre livelli, Alassio”, Atti e Rassegna Tecnica n°2, dicembre 2006

“Diogene, la luce per la nuova città”, Arredo&Città, anno 19, n°1, 2006

“Diogene”, ADI design index, 2006

Tilman Harm, “Turin na de splelen – Jonge architecten soeken nieuwe identiteit”, de Architect n°2, Olanda febbraio 2006

Tommasini Maria Cristina (a cura di), “Rassegna”, Domus n°894, luglio- agosto 2006

Progetti e Concorsi di Edilizia e Territorio

Carimati Paola, “Appartamento botola- Il bagno in scatola”, Ottagono n°189, aprile 2006

Baldini Anna, “Costruire oggi, progettare spazi da anitare armonizzando tradizione e modernità”, Ponte n° 7/8, 2006

Maffei Stefano, Parini Barbara, Arquilla Venanzio (a cura di), “Cubo”, Salotti d’Autore, Milano 2006

Prestinenza Puglisi Luigi, “Una strategia flessibile e multi-specialista”, Progetti e Concorsi di Edilizia e Territorio, supplemento de il Sole 24 ore“, n°6, 13-18 febbraio 2006

Oddo Francesca, “Ad Alassio casa-scrigno tra parco e mare”, Il Sole 24 ore, economia e territorio, 11-16 dicembre 2006

Oddo Francesca, “Piemonte, il fermento post-olimpico”, Il Sole 24 ore, economia e territorio, 13-18 novembre 2006

Santilli Giorgio, “Pluralismo e Statuto, per Ata Studio il modello formicaio”, Il Sole 24 ore, economia e territorio n°6, febbraio 2006

 

2005

Roccabruna Marika (a cura di), “Cubo”, Cucine, Milano 2005

Vitta Maurizio, “Wonderland- Cable City: una città appesa”, l’Arca n°208, novembre 2005

S.D., “Ai Magazzini del Sale di Venezia: “Wonderland”, città di architetti”, Il gazzettino di Venezia, 19 settembre 2005

Santilli Giorgio, “Architetti, la galassia degli under 40”, Il Sole 24 ore, economia e territorio, 31 gennaio – 25 febbraio 2005

Scaglione G. Pino (a cura di), “Net.it snapshop su architettura design fotografia network in Italia – studioata”, Actar, Barcellona 2005

Pellegrini Giulia, “O.CC- Riace nel vivo della città”, d’Architettura n°27, maggio-settembre 2005

Dacrema Alessandra, “Paraventi-per nascondere bene qualcosa deve essere sotto gli occhi di tutti”, D-Casa, La Repubblica n°437, febbraio 2005

“Competitions- Caselle Torinese – Nuovo Municipio”, l’Arca n°199, gennaio 2005

 

2004

Moneta Milena, “Rinasce il Palazzo Arcioni su progetto di Federico Borgone”, La Repubblica, 19 novembre 2004

“Cable City: una città appesa”, l’Arca, n°46, febbraio 2004

 

2003

“Intimacy – retroscena”, Area 71 n°71, novembre 2003

“Neri Award 2003 edition – Secondo premio, Diogene, Studioata”, Arredo e città n°1, maggio 2003

“100 progetti”, d’Architettura n°20, aprile 2003

Pavanello Roberto, “Giovani artisti torinesi alla Biennale di Atene”, La Stampa, 6 giugno 2003

“And the winner is…”, Lighting design collection n°6, luglio 2003

Blamont Veronique, Dalliere Gilles (a cura di), L’art de vivre à l’italienne”, Maison francaise n°525, 2003

Pagnoncelli Francesca, “studioata”, Parametro n°243, febbraio 2003

Biancolini Daniela (a cura di), L’occasione di una scoperta: i depositi del giardiniere, Vivere il giardino n°7, Celid Torino 2003

 

2002

Brizzi M., Giaconia P., Beyond media, Catalogo del VI Festival Internazionale di Architettura in video, Bologna 2002

Burigana Alessandra, “Eleganza naturale”, CasaMica n°9, settembre 2002

“Rassegna – La stecca”, Domus n°844, gennaio 2002

Piccardo Emanuele, “Territori e culture della metropoli contemporanea”, Gomorra n°4, novembre 2002

Lupo Maurizio, “Sos per la “sentinella” della Sacra”, La Stampa, 14 dicembre 2002

Lanzavecchia E., “Creare angoli di privacy”, Vera n°140, gennaio 2002

 

2001

Ottolenghi Marcella, “Flessioni materiche”, BOX n°24, dicembre 2001

Fabiani Cecilia (reportage di), “London: 100% design”, Design diffusion news n°92, dicembre 2001

Morozzi Cristina, Padovani Maddalena, “l’importanza di scegliere”, Interni n°514, settembre 2001

“News – La stecca”, Modo n°215, ottobre 2001

Shinichi Sato, “Design-Salone internazionale del mobile”, Seven Seas n°7, luglio 2001

 

2000

A.A.V.V., “Home design”, Catalogo di Interreg Design II, 2000

Zunino Maria Giulia, “New Opera House, Oslo”, Abitare n°400, novembre 2000

“Miscellanea – New Opera House”, Area n°53, novembre-dicembre 2000

Ottolenghi Marcella, “La casa degli anni 2000”, BOX n°10, marzo 2000

de Angelis Almerico, “Un satellite intelligente”, Modo n°204, maggio-giugno 2000


Daniele Druella, (1974) architetto, grafico e designer, studia Architettura al Politecnico di Torino e alla Bartlett School of Architecture a Londra. Dal 1997 al 2008 è editore e redattore della rivista “Label“ distribuita in tutta Europa, in Giappone e negli U.S.A.. Nel 2005 è visiting professor presso l’Università Europea P.U.S.A. di Aleppo (Siria), di cui diviene nel 2006 direttore del Dipartimento di Interior Design. Nel 2010 è docente a contratto presso il Politecnico di Torino – Facoltà di Architettura I – Disegno Grafico e Virtuale . Nel 2014 è Coordinatore del Focus Group Design e Grafica presso l’Ordine degli Architetti di Torino.

È socio fondatore di Studioata presso il quale è il responsabile del dipartimento di Grafica e Comunicazione.


 

"La comunicazione in un progetto è fondamentale: eseguiamo lavori di editoria, di branding e di web design."


Graciliano Berrocal Hernández, (1977) architetto, si è formato a Madrid, Budapest e Torino e dal 2010 è associato di studioata. Docente a contratto di Architectural Design Studio e Urban Design Studio presso l’University Studies Abroad Consortium (USAC), tutore esterno all’Alta Scuola Politecnica (ASP). Ha condotto ricerche in Italia, Spagna, e Canada (CCCA) sui temi dell’agopuntura urbana e della mutazione dello spazio pubblico. Ha curato il catalogo della mostra Madrid in progress. Developing Social Housing, organizzata in occasione del XXIII UIA World Congress.


 

"più neve togli dagli sci, meno neve avrai in macchina"
mio padre


Alessandro Cimenti, (1976) architetto, laureato alla facoltà di Architettura del Politecnico di Torino con un periodo di perfezionamento degli studi ad Oulu, FInlandia, è tra i fondatori di studioata di cui è oggi architetto associato. All’ interno dello studio si occupa prevalentemente della partecipazione a concorsi di progettazione. Dà il suo contributo attivo in ambiente universitario e culturale attraverso lezioni, conferenze e corsi e a workshop di architettura. Dal 2013 è consigliere dell’Ordine degli architetti della Provincia di Torino.


 


Andrea Coppola, (1974) studia architettura al Politecnico di Torino. Dal 1994 si occupa di illustrazione e fumetto e ricerca nel campo della computer grafica. Dal 2003 fa parte di studioata dove si occupa di grafica e design. Dal 2004 è docente a contratto presso l’Istituto Europeo di Design di Torino dove insegna grafica 3D e tecniche di rappresentazione dell’architettura.

 


 


Elena Di Palermo, (1973) architetto. Si laurea alla facoltà di Architettura del Politecnico di Torino dopo aver svolto periodi di studio all’estero e attività formative autonome, quali la partecipazione a concorsi e eventi culturali legati all’architettura. Nel 2000 fonda Studioata, al cui interno svolge da allora l’attività professionale. È docente del corso di Scienza e Tecnologia dei Materiali presso il Dipartimento di Interior Design dell’Istituto d’Arte Applicata e Design (IAAD) di Torino.

 


 


Elisa Dompè, (1974) architetto laureato alla facoltà di Architettura del Politecnico di Torino, svolge l’attività professionale all’interno di studioata, di cui è architetto associato. Nel 2006 è visiting professor presso l’Università Europea P.U.S.A. di Aleppo (Siria). All’interno dello studio si occupa prevalentemente di progettazione e gestione dei processi di realizzazione di opere pubbliche.

 


 

" il cuore oltre l'ostacolo "


Gian Luca Forestiero, (1972) architetto, laureato alla facoltà di Architettura del Politecnico di Torino, è tra i fondatori di studioata di cui è oggi architetto associato. La sua formazione accademica con indirizzo storico ha indirizzato la sua professionalità in ambito storico artistico. Affianca all’ attività professionale quella del management immobiliare.


 


Giulia Giammarco, (1974) architetto, studia alla facoltà di Architettura del Politecnico di Torino e alla ETSAM – Escuela Técnica Superior de Arquitectura di Madrid. Dal 2002 è socia di studioata, al cui interno svolge l’attività professionale. Si occupa prevalentemente dello sviluppo creativo e progettuale di lavori privati, pubblici e progetti di concorso, ottenendo, con studioata, premi, segnalazioni e pubblicazioni su riviste nazionali ed internazionali.


 


Romina Musso, (1975) architetto, dopo la laurea conseguita presso la facoltà di Architettura del Politecnico di Torino con una tesi sul recupero delle aree industriali dismesse e un periodo di studio presso l’università ETSAV di Barcellona, frequenta il master post-universitario “Il progetto dello Spazio Pubblico” presso l’istituto Celsius di Lucca. All’interno di studioata, di cui è architetto associato, si occupa prevalentemente di progettazione e gestione dei processi di realizzazione di opere pubbliche.


 


Alberto Rosso, (1974) architetto e dottore di ricerca in Architettura e Progettazione edilizia con una tesi sul ruolo dell’ombra nella composizione architettonica, è tra i fondatori di studioata. Docente a contratto di Composizione architettonica, ha svolto ricerche presso il Politecnico di Torino sulle trasformazioni industriali di grandi aree dismesse. Continua a svolgere attività didattica come assistente in diversi corsi di Progettazione architettonica.


 

BigSEE Architecture Award 2021

BigSEE Architecture Award 2021

  BigSEE Architecture Award 2021 Siamo orgogliosi di essere tra i vincitori del BigSEE Architecture Award 2021 con il progetto “Una finestra sulle Langhe”. > Guarda il progetto Maggiori informazioni sul premio  sono disponibili sul sito: bigsee.eu
Premio In/Architettura 2020 – Piemonte

Premio In/Architettura 2020 – Piemonte

  Una finestra sulle Langhe – Menzione al Premio In/Architettura 2020 (Piemonte) Siamo molto orgogliosi di annunciare che durante la Cerimonia di Premiazione del Premio In/Architettura 2020 sezione Piemonte, tenutasi nella splendida cornice della Nuvola Lavazza, il progetto di Studioata “Una finestra sulle Langhe” ha ricevuto una Menzione per la categoria “Intervento di nuova costruzione”. Committente: Govert..
Concorso Internazionale di progettazione – Nuova telecabina “Pila-Cuis”

Concorso Internazionale di progettazione – Nuova telecabina “Pila-Cuis”

  Menzione al Concorso Internazionale di progettazione – Nuova telecabina “Pila-Cuis” La nostra proposta di progetto è stata menzionata al Concorso Internazionale di progettazione – Nuova telecabina “Pila-Cuis”. La progettazione di un segno architettonico caratterizzante, semplice e immediato che richiama e interpreta nella forma e nei materiali il paesaggio alpino. I volumi delle due stazioni..

Il sito utilizza cookie e tecnologie simili per garantire il corretto funzionamento delle procedure e migliorare l’esperienza di uso delle applicazioni online. Il presente documento fornisce informazioni dettagliate sull’uso dei cookie e di tecnologie similari, su come sono utilizzati da Studioata e su come gestirli.
 
Definizioni
I cookie sono brevi frammenti di testo (lettere e/o numeri) che permettono al server web di memorizzare sul client (il browser) informazioni da riutilizzare nel corso della medesima visita al sito (cookie di sessione) o in seguito, anche a distanza di giorni (cookie persistenti). I cookie vengono memorizzati, in base alle preferenze dell’utente, dal singolo browser sullo specifico dispositivo utilizzato (computer, tablet, smartphone).
 
Tecnologie similari, come, ad esempio, web beacon, GIF trasparenti e tutte le forme di storage locale introdotte con HTML5, sono utilizzabili per raccogliere informazioni sul comportamento dell’utente e sull’utilizzo dei servizi.
 
Nel seguito di questo documento faremo riferimento ai cookie e a tutte le tecnologie similari utilizzando semplicemente il termine “cookie”.
 
Tipologie di cookie
In base alle caratteristiche e all’utilizzo dei cookie possiamo distinguere diverse categorie:
 
Cookie strettamente necessari: Si tratta di cookie indispensabili per il corretto funzionamento dei siti WordPress e sono utilizzati per gestire il login e l’accesso alle funzioni riservate del sito. La durata dei cookie è di 30 giorni volti a riconoscere, per tale limitato periodo, il computer del visitatore – attraverso un codice alfa-numerico generato alla prima sessione di accesso – in modo da riproporgli il risultato del test effettuato dall’utente. La loro disattivazione compromette l’utilizzo dei servizi accessibili da login. La parte pubblica del sito resta normalmente utilizzabile.
Cookie di analisi e prestazioni: Sono cookie utilizzati per raccogliere e analizzare il traffico e l’utilizzo del sito in modo anonimo. Questi cookie, pur senza identificare l’utente, consentono, per esempio, di rilevare se il medesimo utente torna a collegarsi in momenti diversi. Permettono inoltre di monitorare il sistema e migliorarne le prestazioni e l’usabilità. La disattivazione di tali cookie può essere eseguita senza alcuna perdita di funzionalità.
Cookie di profilazione: Si tratta di cookie permanenti utilizzati per identificare (in modo anonimo e non) le preferenze dell’utente e migliorare la sua esperienza di navigazione. Il sito Studioata non utilizza cookie di questo tipo.
 
Cookie di terze parti
Visitando un sito web si possono ricevere cookie sia dal sito visitato (“proprietari”), sia da siti gestiti da altre organizzazioni (“terze parti”). Un esempio notevole è rappresentato dalla presenza dei “social plugin” per Facebook, Twitter, Google+ e LinkedIn. Si tratta di parti della pagina visitata generate direttamente dai suddetti siti ed integrati nella pagina del sito ospitante. L’utilizzo più comune dei social plugin è finalizzato alla condivisione dei contenuti sui social network.
 
La presenza di questi plugin comporta la trasmissione di cookie da e verso tutti i siti gestiti da terze parti. La gestione delle informazioni raccolte da “terze parti” è  disciplinata dalle relative informative cui si prega di fare riferimento. Per garantire una maggiore trasparenza e comodità, si riportano qui di seguito  gli indirizzi web delle diverse informative e delle modalità per la gestione dei cookie.
 
Facebook informativa: https://www.facebook.com/help/cookies/
 
Facebook (configurazione): accedere al proprio account. Sezione privacy.
 
Twitter informative: https://support.twitter.com/articles/20170514
 
Twitter (configurazione): https://twitter.com/settings/security
 
Linkedin informativa: https://www.linkedin.com/legal/cookie-policy
 
Linkedin (configurazione): https://www.linkedin.com/settings/
 
Google+ informativa: http://www.google.it/intl/it/policies/technologies/cookies/
 
Google+ (configurazione): http://www.google.it/intl/it/policies/technologies/managing/
 
Google Analytics
I siti WordPress includono anche talune componenti trasmesse da Google Analytics, un servizio di analisi del traffico web fornito da Google, Inc. (“Google”). Anche in questo caso si tratta di cookie di terze parti raccolti e gestiti in modo anonimo per monitorare e migliorare le prestazioni del sito ospite (performance cookie).
 
Google Analytics utilizza i “cookie”  per raccogliere e analizzare in forma anonima le informazioni sui comportamenti di utilizzo dei siti web WordPress (compreso l’indirizzo IP dell’utente). Questo sito non utilizza (e non consente a terzi di utilizzare) lo strumento di analisi di Google per monitorare o per raccogliere informazioni personali di identificazione. Google non associa l’indirizzo IP a nessun altro dato posseduto da Google né cerca di collegare un indirizzo IP con l’identità di un utente. Google può anche comunicare queste informazioni a terzi ove ciò sia imposto dalla legge o laddove tali terzi trattino le suddette informazioni per conto di Google.
 
Per ulteriori informazioni, si rinvia al link di seguito indicato:
 
https://www.google.it/policies/privacy/partners/
 
L’utente può disabilitare in modo selettivo l’azione di Google Analytics installando sul proprio browser la componente di opt-out fornito da Google. Per disabilitare l’azione di Google Analytics, si rinvia al link di seguito indicato:
 
https://tools.google.com/dlpage/gaoptout
 
Durata dei cookie
Alcuni cookie (cookie di sessione) restano attivi solo fino alla chiusura del browser o all’esecuzione del comando di logout. Altri cookie “sopravvivono” alla chiusura del browser e sono disponibili anche in successive visite dell’utente.
 
Questi cookie sono detti persistenti e la loro durata è fissata dal server al momento della loro creazione. In alcuni casi è fissata una scadenza, in altri casi la durata è illimitata.
 
Gestione dei cookie
L’utente può decidere se accettare o meno i cookie utilizzando le impostazioni del proprio browser.
 
Attenzione: la disabilitazione totale o parziale dei cookie tecnici può compromettere l’utilizzo delle funzionalità del sito riservate agli utenti registrati. Al contrario, la fruibilità dei contenuti pubblici è possibile anche disabilitando completamente i cookie.
 
La disabilitazione dei cookie “terze parti” non pregiudica in alcun modo la navigabilità.
 
L’impostazione può essere definita in modo specifico per i diversi siti e applicazioni web. Inoltre i migliori browser consentono di definire impostazioni diverse per i cookie “proprietari” e per quelli di “terze parti”.
 
A titolo di esempio, in Firefox, attraverso il menu Strumenti->Opzioni ->Privacy, è possibile accedere ad un pannello di controllo dove è possibile definire se accettare o meno i diversi tipi di cookie e procedere alla loro rimozione.
 
Chrome: https://support.google.com/chrome/answer/95647?hl=it
 
Firefox: https://support.mozilla.org/it/kb/Gestione%20dei%20cookie
 
Internet Explorer: http://windows.microsoft.com/it-it/windows7/how-to-manage-cookies-in-internet-explorer-9
 
Opera: http://help.opera.com/Windows/10.00/it/cookies.html
 
Safari: http://support.apple.com/kb/HT1677?viewlocale=it_IT
 
 
Cookies presenti ne studioata.com
 
 
_atssc / _atuvc / _atuvs
 
I sopra elencati sono utilizzati dal plugin Add To Any, per il corretto funzionamento della condivisione di qualsiasi elemento del sito web.
 
 
_wpss_h_ / _wpss_p_ / ckon1805 / JCS_INENREF / JCS_INENTIM / SJECT1805
 
I sopra elencati sono utilizzati dal sistema WordPress,per la funzione di anti-spam sul sito web. Scadono nel momento in cui l’utente termina la sessione.
 
 
cookie_notice_accepted
 
I sopra elencati sono utilizzati dal sistema WordPress, per tenere conto dell’accettazione dell’informativa cookies.
 
 
PHPSESSID
 
I sopra elencati sono utilizzati dal sistema WordPress, per tenere conto della sessione dell’utente fino al termine della suddetta sessione, vengono quindi cancellati una volta che l’utente termina la sua visita.
 
 
qtrans_front_language
 
I sopra elencati sono utilizzati dal sistema WordPress, per il corretto funzionamento del plugin di lingua installato sul sito web.
 
 
543891bcfb3d64517fde0725e90fcaa4
 
I sopra elencati sono utilizzati dal sistema WordPress, per il corretto funzionamento del sito web.

newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter!





A quale ambito lavorativo sei interessato?

 


(a breve ti arriverà una mail di conferma per l’avvenuta iscrizione)

 

Premi e segnalazioni

2017

Secondo Premio WT SmartCity Awards 2017, con il progetto [House] Tree [Work], Ethiopia, organizzato da Well-Tech, Città Metropolitana di MIlano, l’Arca

2016

Premio Nazionale Selinunte 2016 Menzione speciale, con il progetto “Casa tra gli Ulivi“, organizzato da Associazione Italiana di Architettura e Critica, presS/Tfactory – Architects meet in Selinunte 6°edizione

2015

Primo Premio Treehousing Global International wood design competition, con il progetto [House] Tree [Work], Ethiopia.  FAO, Food and Agricolture Organization of the United Nations. WFC2015 XIV World Forestry Congress. DBR, Design Build Research

Progetto segnalato premio RI.U.SO 04, 2015, Rigenerazione Urbana Sostenibile, organizzato dal Consiglio Nazionale degli Architetti Pianificatori Paesaggisti e Conservatori, con il progetto “Dinamico Estatico

Progetto secondo classificato al Concorso Mirafiori. Concorso internazionale di idee per la riqualificazione dell’area ex Dai, a Mirafiori, Torino. TNE – Torino Nuova Economia

Premio Città in Trasformazione, risanamento e riuso di periferie e aree dismesse, spazi pubblici e mobilità urbana. Progetto “Casa tra gli Ulivi“, premiato al XXV seminario internazionale e Premio di Architettura e Cultura Urbana di Camerino.

Premio Architetture Rivelate 2015, alla qualità del progetto e della realizzazione istituito dall’Ordine degli Architetti PPC della Provincia di Torino 2015.  – “Recupero del vecchio borgo, Frazione La Ruà, Pragelato (TO) – architetture rivelate.

 

2013

Progetto selezionato per la II fase del concorso di progettazione “Riqualificazione sistema Piazze del capoluogo” 2013, organizzato dal comune di Monsummano Terme (PT)

Premio Architetture Rivelate 2013, alla qualità del progetto e della realizzazione istituito dall’Ordine degli Architetti PPC della Provincia di Torino 2013. – “Casa tra gli Alberi” – architetture rivelate.

Progetto secondo classificato al premio RI.U.SO 02, sezione A, 2013, Rigenerazione Urbana Sostenibile, organizzato dal Consiglio Nazionale degli Architetti Pianificatori Paesaggisti e Conservatori, con il progetto “Casa tra gli Alberi

 

2012

Progetto Vincitore del concorso “Allegro Italiano Hotel” 2012, organizzato da Allegro Italia Hotel & Resort, in collaborazione con OperArt e la collaborazione grafica di bam! Con il progetto “Un nuovo Concept di Ospitalità”, per la realizzazione del nuovo Milano Linate Design Hotel . Linate Airport. Milano Linate.

Progetto Vincitore della prima edizione del concorso “Panchine d’ Artista Clinica Cappellin” 2012, Comune di Vigone (TO) e Clinica Dentale Cappellin, con il progetto “Move”

Progetto Vincitore del Concorso di idee “Alléstiti” 2012, associazione Koinè, studio Duequadro, GC Eventi srl, dell’Università degli studi di Palermo, dall’Ordine degli Architetti di Trapani, da Confindustria e dal Comune di Alcamo, con il progetto “Vigna, Terra, Luna”, per la progettazione di uno stand espositivo temporaneo per una azienda vinicola.

Progetto menzionato al concorso di Idee per laRiqualificazione della Piazza Bonomi” 2012, Comune di Romentino (NO), con il progetto “Il Salotto di Romentino”

Progetto terzo classificato al Concorso di idee “Riqualificazione delle ex scuole di Vigolzone da adibire a nuovo centro civico e sociale” 2012, organizzato dal Comune di Vigolzone (PC)

 

2011

Progetto Secondo classificato al Concorso Internazionale di Progettazione Asilo Nido Regione Lazio 2011, organizzato dall’ Ordine degli Architetti Pianificatori Paesaggisti e Conservatori del Comune di Roma e Provincia, per la realizzazione di una struttura per l’infanzia all’interno del Palazzo della Regione Lazio.

 

2010

-Premio per lo sviluppo sostenibile 2010, Partecipazione al Premio per le imprese per lo sviluppo sostenibile, istituito dalla Fondazione per lo sviluppo sostenibile ed Ecomondo con l’adesione del Presidente della Repubblica.

 

2009

Progetto Selezionato del Concorso per la Medaglia d’oro all’ Architettura Italiana 2009 della Triennale di Milano, con il progetto “Restauro dei ruderi del Castello Abbaziale di Sant’Ambrogio Ostello della Gioventù”, Categoria Cultura e tempo libero.

Progetto Vincitore del ConcorsoArte&Architettura pubblica in Barriera” 2009, Torino, organizzato dall’Accademia delle Belle Arti e dal Politecnico di Torino con la proposta “S-Coperta in Barriera” elaborata con i Magmapadano.

Progetto Quinto classificato al Concorso Internazionale di idee “Museu da Ciência da Universidade de Coimbra” Portogallo 2009, per la sistemazione architettonica del Museo da Ciência , istituito dall’Universidade de Coimbra.

 

2008

Progetto Selezionato alla Biennale dei Giovani Architetti Italiani 2008, Pontedera Pisa, con il Patrocinio della Regione Toscana Ordine Architetti Pianificatori Paesaggisti e Conservatori della Provincia di Pisa e della Fondazione Piaggio.

Premio Architetture Rivelate 2008, alla qualità del progetto e della realizzazione istituito dall’Ordine degli Architetti PPC della Provincia di Torino 2008. – “Recupero del Castello di Sant’Ambrogio e trasformazione in struttura turistico-ricettiva” – architetture rivelate, in collaborazione con arch. Manuel Ramello, Studio Vinardi, Studio Musso Ruffino, arch. Mauro Paris e Lsb architetti associati.

Progetto Secondo classificato concorso internazionale “Il Drago e la Montagna” 2008, concorso di idee per l’individuazione del futuro del complesso monumentale del Forte di Fenestrelle (To) istituito dalla Provincia di Torino e dall’ Ordine degli Architetti Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori della Provincia di Torino, con il progetto “Un Segno Forte – Valorizzazione di un’ Identità”.

Progetto Quarto classificato al Concorso Internazionale “Centre Administratif pour la Commune de Herstal” Belgio 2008, per la realizzazione del nuovo edificio del Comune di Herstal, istituito dal comune di Herstal, con il progetto “Brûler du Charbon”

Progetto Vincitore al concorso “Woz cards”. Promosso da Biblioteca del Cenide per la progettazione di cartoline postali che promuovano il marchio Woz. 2008

 

2006

Menzione d’onore al concorso “Bella Fuori – Progetto di Riqualificazione Urbana in Bologna” 2006, per la realizzazione del collegamento tra il Centro Storico del Comune di Bologna e il quartiere Corticella, istituito dalla Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna in collaborazione con il Comune di Bologna, con il progetto “Bella, Utile, Sicura”

Progetto Selezionato al concorso regionale “Vuoto a Colmare” 2006, per la valorizzazione di professionalità emergenti nel campo dell’ingegneria e dell’architettura, Società degli Ingegneri e degli Architetti in Torino, con il progetto “Tre livelli, Alassio”.

Progetto ammesso alla seconda fase del Concorso d’arte contemporanea 2006 rivolto ad artisti italiani e stranieri per la selezione di un’opera d’arte da collocare in una rotatoria del contesto urbano cittadino, Capannoli (Pisa)

 

2005

Menzione d’Onore Concorso di Progettazione Europeo per il Nuovo Polo Scolastico in località Moie di Maiolati Spontini (AN) 2005, per la realizzazione di un nuovo complesso scolastico, istituito dal Comune di Maiolati Spontini (AN)

Menzione d’onore al concorso “Riqualificazione di spazi pubblici e riuso spazi dell’ex Consorzio Agrario dell’ area EX-Caselli di Chieri” 2005, istituito dal Comune di Chieri (TO), con il progetto “F15ARMON1CHE”

Manzione al Concorso per la realizzazione di una Rampa provvisoria per disabili da collocare su un ponte a Venezia 2005, istituito dal Comune di Venezia, con il progetto “Magma- Ponte della Pietà”

Progetto Vincitore al Concorso “Riqualificazione Piazze e Strade Comunali” Crodo (VB) 2005, per la riqualificazione di spazi e piazze nei centri abitati, istituito dal Comune di Crodo, con il progetto “Crodino”

Menzione al Concorso di idee per la “Riqualificazione e Riassetto dell’Area di Piazza Savona” Alba (CN) 2005, per la riqualificazione e riassetto dell’area di Piazza Savona e delle vie di accesso, istituito dal Comune di Alba (CN).

 

2004

Progetto Terzo classificato al Concorso Nazionale di “Progettazione per la Riqualificazione di 5 Piazze cittadine nel Centro Storico di Lecco” 2004, istituito dal Comune di Lecco, con il progetto relativo a “Piazza della Vittoria”.

Progetto Quarto classificato al Concorso di Idee per la Nuova sede comunale di Caselle Torinese (To). 2004

Progetto Quinto classificato al concorso per il Centro culturale polivalente. Concorso di progettazione in due fasi per la riqualificazione dell’edificio Arcioni e degli spazi esterni posti a sudovest a Ghedi (Bs). In collaborazione con arch. Manuel Ramello.

 

2003

Progetto Secondo classificato al Concorso InternazionaleNeri Award 2003”, per Designers sul tema dell’ Illuminazione e l’Arredo Urbano, con il progetto “Diogene”.

Progetto Menzionato al Premio Concorso Nazionale “Tercas Architettura” 2003, XVI edizione, Fondazione Tetraktis Istituto della Cultura Urbana, Teramo, con il progetto “Il filo di Arianna” per il recupero del borgo di Castelbasso.

 

2001

Progetto Secondo classificato ex aequo al “Concorso Nazionale per il collegamento della Sacra di San Michele con la bassa Val di Susa” 2001, istituito dalla Provincia di Torino, con il progetto “Percorsi Alternativi”. In collaborazione con arch. Manuel Ramello e studio lsb.

 

2000

Premio speciale della Giuria al Concorso Internazionale “Arredi mobili e fissi per la casa” 2000 istituito dalla Federlungo Arredo di Cantù (CO), con il progetto “La Stecca”.

Selezionati al V Festival Internazionale dell’Architettura in Video 2000, “Il Futuro e la Città”, con la mostra “Architettura e Fumetto”, santa Apollonia, Firenze.

 

1999

Progetto Quarto classificato al concorso Torino 2006. Concorso Nazionale per la progettazione di spazi per le Olimpiadi invernali.

Primo Premio al concorso Ex allievi del Politecnico di Torino. Concorso Nazionale per la realizzazione del logo.

 

1998

Progetto premiato al Concorso Internazionale “La pietra e l’arredo urbano” 1998, per la realizzazione di manufatti di arredo urbano, istituito dall’Ente Fiera della Pietra di Bagnolo Piemonte (CN), con il progetto “Metacubo” e la menzione per il progetto “Le Pietre Volanti”

72° Cannes Film Festival

Proposta preliminare 1
per l’Italian Pavilion a Cannes

RISERVATO
Il dossier è ad uso esclusivo di Miriam e si autodistruggerà dopo la lettura

Suggestioni

Struttura di ventole olografiche

Pianta

Il passaggio dalla tecnologia attuale ad una futuribile è la suggestione di base presente in questa proposta. 
Pareti continue che si curvano nello spazio accompagnano il visitatore all’interno dell’allestimento raccontando un viaggio, un’evoluzione. 
Un’apertura all’interno della parete del primo pezzo di corridoio mostra degli schermi che poi, avanzando nello spazio, si evolvono in ventole olografiche LED. Questo passaggio è sottolineato anche dalle pareti che diventano più sinuose e organiche.
Le ventole olografiche, sfruttando la grande velocità di rotazione riescono a dare l’illusione dell’immagine che fluttua nello spazio.
Il concetto di rotazione viene ripreso anche nel logo dove la “O” di Pavilion viene eliminata e sostituita da una serie di circonferenze che simulano l’effetto delle ventole.

Viste

Animazioni

 

Grazie per l’attenzione!
Arch. Daniele Druella e Arch Gian Luca Forestiero

72° Cannes Film Festival

Proposta preliminare 2
per l’Italian Pavilion a Cannes

RISERVATO
Il dossier è ad uso esclusivo di Miriam e si autodistruggerà dopo la lettura

Suggestioni

Pianta

In questa proposta il visitatore è realmente protagonista e parte dell’installazione. 
Il corridoio centrale è illuminato da faretti RGB che scompongono in più ombre colorate il profilo del visitatore.
Le ombre dei visitatori da un lato della sala interagiscono con altre ombre proiettate di oggetti e persone non realmente presenti in sala creando un effetto estraniante. Sull’altra parete della sala invece le ombre colorate dei visitatori si sovrappongono alle proiezioni di vecchi film in bianco e nero.
La suggestione di base riprende la teoria delle luci e dei colori e si rivela anche nel logo che è composto da più scritte colorate che sovrapponendosi creano per somma il nero diventando più comprensibili.

Viste

Animazione

 

Grazie per l’attenzione!
Arch. Daniele Druella e Arch Gian Luca Forestiero

72° Cannes Film Festival

Proposta preliminare 3
per l’Italian Pavilion a Cannes

RISERVATO
Il dossier è ad uso esclusivo di Miriam e si autodistruggerà dopo la lettura

Suggestioni

Pianta

L’installazione è composta da piccoli schermi lcd che, disposti nello spazio, scompongono e ricreano le immagini che trasmettono.
Prende posto all’interno del corridoio centrale in posizione defilata per fare in modo che il punto di vista del visitatore, appena entrato nell’Italian Pavilion, non sia perfettamente centrato sull’installazione.
L’immagine si compone e diventa comprensibile man mano che si avanza all’interno del corridoio verso le sale, raggiungendo la massima compattezza e visibilità quando si è perfettamente frontali. 
I 60 schermi creano scene sempre diverse e si comportano come i pixel costitutivi di ogni immagine digitale. Le scene dei film vengono scomposte e smaterializzate in colori piatti per poi tornare ad immagini riconoscibili.
Le pareti posteriori sono retroproiettate a tutta altezza e fanno da contrafforte all’installazione.
Anche il logo segue la filosofia della scomposizione in “pixel” componendosi di rettangoli (con proporzioni uguali agli schermi) che formano la scritta “ITALIAN PAVILION”.

Pianta alternativa

Viste

Animazione

 

Grazie per l’attenzione!
Arch. Daniele Druella e Arch Gian Luca Forestiero

Prova video Agorà